Come utilizzare l’olio di oliva vecchio

L’olio d’oliva, alimento base della dieta mediterranea, è il condimento per eccellenza e vanta inoltre ottime proprietà terapeutiche. Ma cosa succede quando l’olio scade e non è più possibile servirsene a tavola? Occorre buttarlo via oppure lo si può utilizzare in maniera alternativa?

Come utilizzare l’olio di oliva scaduto, 14 usi alternativi

 L’olio di oliva è soggetto al deterioramento così come ogni altro alimento deperibile, per questo bisogna rigorosamente rispettare la data di scadenza riportata sulla confezione e adottare tutte le indicazioni consigliate per una corretta conservazione . Tuttavia, talvolta capita che non si riesca a consumare tutta la bottiglia prima che l’olio diventi eccessivamente vecchio e in quel caso verrebbe spontaneo buttarlo via. Ma non ci sarebbe nulla di più sbagliato: anche se vecchio, l’olio ha tantissimi usi alternativi. Non molti sanno che si può sfruttare in casa, per lucidare legno e inox, o per la cura della pelle e dei capelli.

Vediamo insieme come si può utilizzare l’olio di oliva vecchio.

  1. Per la rasatura: grazie alla sua consistenza e viscosità, l’olio è l’ideale per far sì che il rasoio possa scorrere più agevolmente sulla pelle; inoltre, per merito della sua azione lenitiva, aiuta a contrastare rossori e fastidiose irritazioni.
  1. Per un bagno super idratante ed emolliente: versate nella vasca insieme ai sali qualche cucchiaio di olio per aumentare la morbidezza della vostra pelle.
  1. Per le unghie: le cuticole sono fastidiose e difficili da eliminare ma con qualche goccia di olio d’oliva potrete idratarle e sbarazzarvene. Inoltre, per una manicure coi fiocchi basta immergere le mani in una ciotola con acqua tiepida e olio.
  1. Per la cura della pelle: l’olio di oliva è un portento in questo senso, pertanto vi consigliamo di dare un’occhiata all’articolo in cui ne spieghiamo i benefici, con tanto di ricette fai da te da provare subito.
  1. Per la cura dei capelli: ebbene sì, l’olio d’oliva è un toccasana anche per la nostra chioma: ecco dunque gli effetti se lo si applica sui capelli.

Abbiamo visto come lo si può impiegare per fini estetici, ma ora scopriamone l’utilizzo casalingo.

  1. Per lucidare i mobili: se mischiate un cucchiaio di olio con del succo di limone otterrete un ottimo prodotto tutto naturale per spolverare e ridare splendore ai mobili in legno.
  1. Per lucidare le scarpe: se le calzature in pelle sono la vostra passione, ma dopo averle indossate varie volte sono sporche e opache, potete facilmente porre rimedio versando dell’olio su di un panno e usarlo per strofinare le scarpe, che torneranno lucide in un batter d’occhio.
  1. Per eliminare il cigolio: se le porte di casa vostra cigolano come nei film horror più inquietanti, armatevi di tampone o straccio in cotone per applicare l’olio nella cerniera problematica.
  1. Per le zip: allo stesso modo l’olio può essere usato come un lubrificante per aiutare a far scorrere meglio la zip dei pantaloni o di una felpa.
  1. Per togliere gli adesivi: a volte capita di applicare degli stickers su mobili e oggetti e poi pentirsene; ebbene, l’olio di oliva vi salverà anche da queste azioni sconsiderate: applicate abbondante olio sull’adesivo, lasciatelo agire per qualche minuto e poi rimuovete tutto senza difficoltà.
  1. Per togliere la vernice: se dopo aver tinteggiato le pareti di casa vi ritrovate le mani macchiate, versateci sopra un bel po’ d’olio e aggiungete zucchero o sale; la vernice si laverà via facilmente.
  1. Per togliere gomme da masticare: se avete accidentalmente pestato un chewing gum che è rimasto saldamente ancorato alla suola della vostra scarpa, nessun problema: applicate olio d’oliva, lasciate riposare, e i breve toglierete ogni residuo.
  1. Per lucidare l’inox e il rame: dopo aver pulito le superfici in acciaio inox, strofinate con un panno imbevuto lievemente d’olio e procedete con movimenti circolari; rimarrete sorpresi dal risultato.

Infine, l’olio può essere utile anche per aiutare i nostri amici felini a quattro zampe, scopriamo come.

  1. Per i boli di pelo: aggiungere un quarto di un cucchiaio nella ciotola del vostro micio, lo aiuterà a espellere più facilmente i boli di pelo.

Abbiamo visto come utilizzare l’olio d’oliva vecchio, che è un valido alleato per piccoli problemi casalinghi o per migliorare il tono e l’idratazione di pelle e capelli, e infine per aiutare i nostri piccoli amici a quattro zampe. Insomma, anche l’olio scaduto è un must da tenere in dispensa poiché può essere utilizzato nelle situazioni più disparate e…disperate!